IL CARICO DEI SUONI SOSPESI presentano “MONDO REALE”

Un disco vario e provocatorio nel suo sound e nei suoi contenuti: per aprire gli occhi sul sistema in cui viviamo, spaziando tra le varie forme di rock (dalla drum&base pura al funk anni ’80, al grunge e al metal…). IL CARICO DEI SUONI SOSPESI presenta il videoclip “Mondo Reale” Il Carico dei Suoni Sospesi crea un genere a parte, muovendosi tra diversi generi. Rock, funk ed elettronica creano ne Il Carico un unico linguaggio:il proprio,pieno di influenze e commistioni da differenti provenienze. LÕidentitˆ,seppur variegata, forte e ben identificabile. Il Carico dei Suoni Sospesi  vario e provocatorio nel suo sound e nei suoi contenuti, italiano seppur ispirandosi a realtˆ forse tipicamente straniere, ironico e cinico a tratti ,ma  anche ben determinato a portare messaggi specifici al pubblico. LÕobbiettivo  far osservare la realtˆ secondo prospettive differenti: realistiche ma decisamente inaspettate,specie per un pubblico italiano. Nel primo disco era giˆ tutto molto evidente:la commistione dei generi e lÕimpatto forte dei pezzi; in NON PRATICO VANDALISMO il Carico, rimasto in 4 componenti, diventa una macchina rock con derive funk e metal a tutti gli effetti. Una macchina dove lÕaspetto elettronico diventa pi mirato e contestualizzato. Una macchina rodatissima, dopo molti concerti in giro per la penisola, fortemente coesa nella line up. Il risultato  NON PRATICO VANDALISMO. BIOGRAFIA Il Carico dei Suoni Sospesi  una formazione nata a Firenze nel 2008. Nel 2011 pubblicano il loro primo disco: ÓCondizione AlienataÓ, completamente autoprodotto ed indipendente, con licenza Creative Commons. LÕalbum viene accolto con entusiasmo da critica e pubblico e viene presentato in numerosi concerti in tutta la penisola. Lo stile irriverente, energico, ironico e di forte impatto live che caratterizza la band diventa un marchio di fabbrica. Oggi arrivano alla realizzazione del secondo disco in studio: “Non Pratico Vandalismo”. www.lunatik.it

Abrir chat
Ciao, finalmente ti aspettavo.
Staff SpeakerWeb.TV